• Home
  • Centri estivi Bo il punto dei sindacati
  • Home
  • Centri estivi Bo il punto dei sindacati
170412_nidi.jpg

Centri estivi Bo il punto dei sindacati

Da fine maggio su nidi, materne e centri estivi da parte del Comune di Bologna arriva solo "un silenzio assordante". A protestare sono le categorie della funzione pubblica di Cgil, Cisl e Uil che attaccano apertamente la Giunta Merola e l'assessore alla Scuola di Palazzo D'Accursio, Susanna Zaccaria. "Ad oggi alle organizzazioni sindacali e' stato comunicato che i nidi e la scuola dell'infanzia non apriranno nell'estate 2020- riferiscono Gladys Ghini della Fp-Cgil, Kevin Ponzuoli della Cisl-Fp e Loredana Costa della Uil-Fpl di Bologna- non escludendo pero' che in caso di provvedimenti governativi specifici la eventuale apertura avrebbe potuto essere realizzata. Questo a fine maggio, poi silenzio assordante sul tema centri estivi".

Da questo, criticano i sindacati, "possiamo dedurre due assunti fondamentali sull'amministrazione comunale: per prima cosa che e' piu' interessata ai comunicati stampa che ai tavoli di confronto con interlocutori responsabili e capaci, eletti dai lavoratori. In secondo luogo che ai tavoli idonei da tempo si preferiscono le commissioni consiliari variamente popolate".

Tra l'altro, sferzano Cgil, Cisl e Uil, "troviamo quantomeno imbarazzante, in questo modus operandi, che da parte dell'amministrazione e dell'assessore Zaccaria non sia stata notata in alcun modo l'assenza alle suddette commissioni, appositamente voluta, delle principali organizzazioni sindacali di livello nazionale.

Prendiamo atto e ci muoveremo di conseguenza", avvertono i sindacati, ricordando di aver nelle settimane e nei mesi scorsi "piu' volte stimolato il Comune a un incontro volto a sottoscrivere linee guida, anche in accordo con la Citta' metropolitana, che consentano l'applicazione di un protocollo di sicurezza per la gestione dei centri estivi. Il protocollo avrebbe il duplice scopo di riaprire in piena tutela dei lavoratori e dell'utenza e costituire il comitato per la sicurezza con funzione di monitoraggio, anche in previsione delle riaperture di settembre", spiegano Ghini, Ponzuoli e Costa (Agenzia Dire)

Sito realizzato da
QuoLAB | Web Agency Bologna