210210_ospedale.jpg

Cisl Fp rivendicazioni a Aziende sanitarie

La CISL FP chiede con forza la riapertura dei tavoli di contrattazione aziendale per la valorizzazione dei professionisti e di tutti gli operatori, oggi non è più rinviabile una attuazione concreta dei risultati raggiunti in contrattazione regionale con il verbale del 6 luglio che ha aperto a quella integrazione dei fondi contrattuali per cui ci siamo spesi con forza in questi anni.

Ci sono oltre 4.000 lavoratori delle aziende sanitarie che attendono un passaggio di fascia da diversi anni, questo tema va affrontato subito.
Ci riferiamo ad una platea di lavoratori che livello di responsabilità hanno dato di tutto e di più in questi due anni, per loro è il momento di ricevere il giusto riconoscimento.

Serve infine una parola chiara nei confronti delle tutele per gli operatori sul fronte del green pass: chi si è vaccinato per primo nel mese di gennaio è prossimo alla scadenza del certificato, mentre resta l'enigma irrisolto di chi ha contratto il Covid dopo la prima dose vaccinale.
Questi operatori infatti hanno ad oggi un green pass già scaduto in quanto il Ministero lo ha rilasciato per soli sei mesi e non è prevista la seconda dose vaccinale, possono lavorare ma sono soggetti a ingiuste provazioni nella loro vita personale nonostante abbiano completato il percorso vaccinale in base alle disposizioni vigenti. E' necessario che le aziende si attivino per sciogliere questa situazione che rappresenta una vera e propria beffa


Sito realizzato da
QuoLAB | Web Agency Bologna