180108-server.jpg

Sciopero al Cineca

Le organizzazioni sindacali Filcams Cgil e Fisascat Cisl della sede di Bologna, dopo lo stato di agitazione dichiarato nei giorni scorsi, confermano la proclamazione dello sciopero di tre giornate a seguito dell’assemblea svolta nella sede di Bologna. Lo sciopero partirà dal 10/01/2018 assieme all'astensione dalle prestazioni straordinarie e accessorie per un mese circa a partire dal 10 gennaio fino al 9 febbraio.

La procedura di raffreddamento presso la Prefettura (in osservanza alla Legge 147/90 e normative seguenti per i servizi minimi essenziali) chiusa il 30/10/2017 ed i successivi incontri tra le OO.SS e la Direzione del Consorzio Cineca sul rinnovo del Cia disdettato, hanno evidenziato il persistere di posizioni distanti tra la Direzione del Consorzio e le OO.SS, a partire dal differimento dei termini della proroga sul Cia disdettato.

Nell’ultimo incontro nazionale svolto presso Unindustria sul rinnovo del Cia a fine dicembre, così come nel documento CINECA inviato a tutti i dipendenti del Consorzio, non si ravvisano posizioni di avvicinamento alle proposte inviate dalle OO.SS alla riapertura del tavolo, sia nelle premesse che nella articolazione sostanziale; purtroppo si registra addirittura una retrocessione su alcuni punti essenziali.

Filcams e Fisascat nell'assicurare la propria presenza all'incontro nazionale del 10/01/2018 presso Confindustria, auspicano che vi siano i margini per un avanzamento del confronto, sulla base del documento presentato unitariamente dalla delegazione sindacale alla ripresa del confronto, che già costituisce un ulteriore avvicinamento riguardo ai punti della piattaforma avanzata.

Contestualmente all’incontro presso Unindustria si svolgerà un presidio presso la stessa sede del confronto.

E' 

Sito realizzato da
QuoLAB | Web Agency Bologna